Dicembre 2019

OGNI BELLISSIMA COSA

Data dell'evento: dal 01.12.2019 al 01.12.2019 alle ore 20:30

Teatro Due, ore 20.30

di Duncan Macmillan e Johnny Donahoe
traduzione di Monica Nappo

Con Carlo De Ruggieri
Regia Monica Nappo

Produzione Fondazione Teatro Due

"Quando sei bimbo e i grandi fanno cose che tu non capisci tanto, provi a domandare loro che cosa stia succedendo, ed eventualmente a dare il tuo aiuto. In alcuni casi puoi scoprire che il tuo aiuto e il tuo modo di reagire restano invariati dopo venti anni.Ogni bellissima cosa parla proprio di questo. Racconta di un bambino costretto a chiedersi cosa fosse quella cosa chiamata morte, cosa volesse dire la frase ?Mamma è depressa.? 

Duncan Macmillan racconta qualcosa che è sia la sua vita sia la vita di tanti di noi, e così facendo inizia a costruire un mondo sotto i nostri occhi dove il teatro è un gioco per bambini alla massima potenza. Tutti possono diventare parte della storia, recitare alcuni personaggi, una giacca può diventare un cane e una lista di bellissime cose può ricomparire dopo 20 anni magicamente da una scatola, quando ormai sei adulto. E quella lista può essere lo stesso viatico di luce che fu quand?eri bambino, perché le cose bellissime che ci circondano ci sono ancora. Anzi, ora sei più grande e la lista può solo essere più lunga. Ecco cosa dice il testo, che il teatro non ha bisogno di molto, come i giochi dei bambini, e che il nostro modo di vedere la vita fatto di ironia e malinconia non ha bisogno di effetti speciali per dipanarsi o di particolari qualità, ma solo di un luogo dove degli esseri umani decidono di volersi incontrare." (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 230242

Luogo: Teatro Due
Prosegui la lettura di: OGNI BELLISSIMA COSA

CLOWN IN LIBERTA'

Data dell'evento: 01.12.2019 alle ore 16:00

Teatro di Fontanellato, ore 16

di e con Leonardo Adorni, Jacopo Maria Bianchini, Alessandro Mori

"Concerto continuamente interrotto dalle divagazioni comiche dei musicisti o spettacolo di clownerie ben supportato dalla musica? Clown in libertà è un momento di euforia, ricreazione e ritualità catartica per tre buffi, simpatici e ?talentuosi? clown che paiono colti da un?eccitazione infantile all?idea di avere una scena ed un pubblico a loro completa disposizione." (c.s.)

Per info e prenotazioni: 327 4089399

Luogo: Teatro di Fontanellato
Prosegui la lettura di: CLOWN IN LIBERTA'

PINOCCHIO

Data dell'evento: 01.12.2019 alle ore 16:30

Teatro al Parco, ore 16.30

di Marcello Chiarenza
con Maurizio Casali, Mariolina Coppola

Regia CLAUDIO CASADIO

"Accademia Perduta/Romagna Teatri presenta al pubblico dei più piccoli la sua versione di Pinocchio, fedele al racconto originale ma anche inedita, carica di sorprese e di piccole e grandi magie. L?epica e indimenticabile storia del burattino più famoso del mondo scritta da Collodi viene (letteralmente!) riletta in uno spettacolo in cui la storia sguscia fuori dalle pagine dei libri per atterrare direttamente sulle tavole del palco scenico. O meglio sulla bancarella di due simpatici librai che presto si trasforma nel tavolo da lavoro del falegname più famoso del mondo: Geppetto. Sul suo tavolo ci sono gli attrezzi del mestiere ma anche tanti libri, nuovi, vecchi, enormi, minuscoli da cui, un po? alla volta, escono i protagonisti della storia. I libri prendono vita, si aprono, si chiudono, diventano povere case dove non si trova nulla da mangiare, camini accesi che bruciano piedi, campi profondi dove nascondere monete, teatrini di burattini, specchi, tombe, onde del mare. In scena Maurizio Casali e Mariolina Coppola giocano, recitano, si scambiano i ruoli e danno vita ai tanti personaggi della storia che consigliano, che ingannano, che spaventano, che portano sulla cattiva strada." (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 992044

Luogo: Teatro al Parco
Prosegui la lettura di: PINOCCHIO

LE TRE PORCELLINE

Data dell'evento: 01.12.2019 alle ore 17:00

Auditorium Toscanini, ore 17.00

 
con Loredana Scianna, Stefania Maceri, Chiara Casoli e Anna Lisa Cornelli
 
Regia: Mario Mascitelli
 
"La favola dei tre porcellini è uno di quei classici utili all?istruzione morale dei bambini verso i pericoli che li circondano e che potrebbero incontrare. Da sempre il lupo, infatti, rappresenta il pericolo per eccellenza, l?inganno, la menzogna, qualcuno insomma di cui non fidarsi tenendosene ben lontano. La domanda oggi è: le favole classiche possono ancora esprimere una morale adeguata alle paure e ai pericoli contemporanei? Riscrittura della favola in chiave contemporanea e con tematiche di estrema attualità. Non più dunque tre porcellini avviati verso l?età adulta, ma tre sorelline alle prese con le problematiche che l?essere bambine prima e ragazze poi può implicare. Lo stesso lupo è stato sostituito da una lupa (zoppa) che a causa della sua disabilità non è mai riuscita a catturare un solo animale e che per questo è diventata la ?bulla? della scuola mettendo a tacere chiunque la prenda in giro. L?incontro tra questi personaggi, pur mantenendo la struttura della favola classica, permetterà ai bambini di comprendere quali possano essere i pericoli quotidiani e allo stesso tempo come il pregiudizio possa portare a non integrarsi e a non accettare chi è ?diverso? precludendogli una seconda possibilità e di conseguenza un recupero da parte della comunità." (c.s.)
 
Per info e prenotazioni: 351 5337070

Luogo: Auditorium Toscanini
Prosegui la lettura di: LE TRE PORCELLINE

LA SCUOLA DELLE MOGLI

Data dell'evento: dal 06.12.2019 al 08.12.2019 alle ore 20:30

Teatro Due, ore 20.30 (domenica 8 dicembre ore 16)

di Molière

con
Arturo Cirillo
Valentina Picello
Rosario Giglio
Marta Pizzigallo
Giacomo Vigentini

Regia Arturo Cirillo

Produzione Marche Teatro ? Teatro dell?Elfo ? Teatro Stabile di Napoli

?La scuola delle mogli? è una commedia sapiente e di sorprendente maturità: vi si respira un?amarezza ed una modernità come solo negli ultimi testi Molière riuscirà a trovare. Vi è la gioia e il dolore della vita, il teatro comico e quello tragico, come in Shakespeare. Il tutto avviene in un piccolo mondo con pochi personaggi.
L?azione avviene nello spazio tra questa casa ed un?altra, che non vediamo, appartenenti entrambe al protagonista, il quale si fregia di un doppio nome e di una doppia identità, come doppia è la sua natura. Egli è uno spietato cinico ma anche un innamorato ossessivo, un indefesso fustigatore delle debolezze altrui come anche una fragilissima vittima del proprio gioco. Al centro una giovane donna cavia di un esperimento che solo una mente maschilista e misantropica poteva escogitare: è stata presa da bambina, orfana, e poi lasciata nell?ignoranza di tutto per poter essere la moglie ideale, vittima per non dire schiava, del futuro marito che la dominerà su tutti i piani, economici, culturali, psicologici. La natura, l?istinto, l?intelligenza del cuore renderanno però vano il piano penitenziale e aguzzino che si è tramato intorno a lei.
Una commedia alla Plauto che nasconde uno dei testi più moderni, contraddittori ed inquieti sul desiderio e sull?amore" (dalle note di regia di Arturo Cirillo)

Luogo: Teatro Due
Prosegui la lettura di: LA SCUOLA DELLE MOGLI

IL MALATO IMMAGINARIO

Data dell'evento: dal 06.12.2019 al 07.12.2019 alle ore 21:00

Teatro del Cerchio, ore 21

di Molière

con Mario Mascitelli, Gabriella Carrozza, Mario Aroldi, Maria Pia Pagliarecci, Damiano Camarda, Chiara Casoli, Giulio Landini, Mattia Scolari, Giovanni Pazzoni, Alfredo Biondolillo, Pier Marra e la piccola Maria Vittoria Carta.

Regia di Antonio Zanoletti

"Un grande classico del teatro per raccontare una storia più attuale che mai. Con la regia di Antonio Zanoletti, il Teatro del Cerchio porta in scena "Il Malato Immaginario" in una veste più moderna, se pur fedele nel testo all'opera originale del celebre commediografo francese. Una scelta dettata dalla necessità di riflettere sulla tremenda attualità della commedia di Molière. Spogliando gli attori degli sfarzosi abiti d'epoca, infatti, appare evidente la modernità di Argante: la sua ossessione per la medicina sembra all'improvviso coincidere con la paura del dolore che caratterizza la nostra società e che ci consacra al culto effimero dell'eterno benessere."

Per info e prenotazioni: 351 5337070

Luogo: Teatro del Cerchio
Prosegui la lettura di: IL MALATO IMMAGINARIO

LE TRE BALIE

Data dell'evento: dal 07.12.2019 al 08.12.2019 alle ore 21:00

Teatro del Tempo, ore 21 (domenica 8 dicembre alle 17)

ideazione, drammaturgia e messa in scena Carlo Ferrari

con Adriano Engelbrecht, Sandra Soncini, Franca Tragni e Carlo Ferrari

Produzione Progetti&Teatro

"Una burlata teatrale, che cerca di sviscerare alcuni lati nascosti della drammaturgia della tragedia di Romeo e Giulietta, primo tra tutti, la presenza in casa Capuleti non di una balia ma di tre balie. Dall?intervista delle tre protagoniste si dipana un?insolita verità sulla casata nobiliare di Verona, descritta letteralmente in un modo da Shakespeare, ma narrata oralmente in altro modo dalle tre balie in questione che presero servizio in casa Cappelletti (e non Capuleti). La tragedia dei due amanti shakespeariani per eccellenza, viene in qualche modo ridimensionata e del tutto modificata dalle parole delle balie che presentano una situazione famigliare del tutto diversa da quella classica che conosciamo. Un?insolita intervista, fuori dal tempo reale, ma dentro la finzione teatrale.Tutto non sarà più come prima, come ci aveva fatto credere William Shakespeare in Romeo e Giulietta. Parola di balie!" (c.s.)
 
Per info e prenotazioni: 340 3802940

Luogo: Teatro del Tempo
Prosegui la lettura di: LE TRE BALIE

I CIGNI SELVATICI

Data dell'evento: 08.12.2019 alle ore 16:30

Europa Teatri, ore 16.30

liberamente ispirato alla fiaba di H.C.Andersen

ideazione e regia Ilaria Gerbella

Testo Ilaria Gerbella

con Chiara Rubes

luci Lucia Manghi

musiche originali Patrizia Mattioli

pupazzi realizzati da Mirella Gazzotti e animati da Ilaria Gerbella e Lucia Manghi

Produzione Europa Teatri

 

"Cosa di più magico c?è se non aprire un libro e vivere le avventure dei personaggi, essere trasportati nel vento della tempesta in un mare in burrasca, percorrere silenziosamente la strada del cimitero senza che le streghe si accorgano di te, e infine riuscire con il tuo sacrificio a salvare chi ami infrangendo il perfido incantesimo? È da qui che lo spettacolo inizia: in scena una narratrice e un grande libro che evoca e fa scaturire dalle sue pagine i protagonisti della fiaba, ed è grazie all?interazione tra i personaggi fantastici e la narratrice che essa lentamente si calerà e vivrà quello che la protagonista della fiaba vive: questa è la magia della lettura. La fiaba I Cigni Selvatici fu scritta da Andersen nel 1838 e, differentemente dalle altre sue fiabe, fu una rielaborazione di una fiaba popolare: I sei cigni riproposta dai Fratelli Grimm. Ugualmente alle altre fiabe di Andersen essa presenta i temi ricorrenti dello scrittore: l'auto-sacrificio, la metamorfosi, il patto di vita o di morte, l'impossibilità di essere compreso dall'amato, il dolore innocente." (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 243377

 

Luogo: Europa Teatri
Prosegui la lettura di: I CIGNI SELVATICI

CAPOGIRO IN TONDO A UNA PALLA

Data dell'evento: 08.12.2019 alle ore 16:30

Teatro al Parco, ore 16.30

di Beatrice Baruffini e Agnese Scotti

con Agnese Scotti
Regia Beatrice Baruffini

(Dai 2 anni)

"Capogiro è una giravolta fortissima che ti fa perdere l?equilibrio. Ti stravolge, ti smuove, ti sorprende, ti disorienta. Ti scombussola. Ti capovolge.
Gira e rigira e poi tutto cambia. Gira e rigira e niente è più come prima.
A volte per iniziare serve un capogiro.
In scena una donna e una palla danno vita a un delicato racconto. Forse sono una madre e un figlio, una donna e il suo tesoro, una bambina e il suo pallone. La palla è una pancia, un peso sulla schiena, un mappamondo su cui muovere i primi passi, un pezzo di corpo che non si stacca. Una palla da stringere, abbracciare, lanciare, rimbalzare, nascondere, custodire. Nascono così, dalla relazione tra attrice e oggetto, i mondi immaginari, tappe di un viaggio fantastico, fatto di piccole scoperte, avventure, emozioni, incontri" (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 992044

Luogo: Teatro al Parco
Prosegui la lettura di: CAPOGIRO IN TONDO A UNA PALLA

LA PESTE

Data dell'evento: dal 13.12.2019 al 14.12.2019 alle ore 20:00

Auditorium Toscanini (spettacolo per uno spettatore alla volta)

"Undici Stanze. Quindici personaggi che si confrontano direttamente col pubblico in un percorso fisico ed emotivo di grande impatto. E poi lei, La Peste, presente ovunque pur senza volto, in un contagio costante, metafora inquietante in cui il presente continua a riconoscersi" (c.s.)


Spettacolo per uno spettatore alla volta (diversi orari di entrata)

Per info e prenotazioni: 351 5337070

Luogo: Auditorium Toscanini
Prosegui la lettura di: LA PESTE

ANNA DEI MIRACOLI

Data dell'evento: dal 14.12.2019 al 15.12.2019 alle ore 20:30

Teatro Due, ore 20.30

di William Gibson

con
Mascia Musy

e con
Fabrizio Coniglio
Anna Mallamaci
Laura Nardi

Adattamento e regia Emanuela Giordano

Produzione Teatro Franco Parenti / Associazione Lega del Filo d?Oro

"Helen non vede, non sente e non parla. E i suoi genitori non sanno dove sbattere la testa. La pietà e la rabbia, la speranza e il senso di sconfitta, l?amore e l?odio, ogni sentimento è concesso, ogni reazione è imprevedibile. E lei, Helen, che cosa percepisce del mondo che la circonda? Riesce ad accorgersi del fatto che la sua vita produce sofferenza? In una società dove solo il bello è vincente, dove solo il sano è tollerato, padre e madre non hanno scampo: Helen va allontanata, messa in istituto, nascosta, celata, dimenticata. Ma in casa arriva Anna, dura, inflessibile, con una storia di semi-cecità alle spalle e una vita trascorsa in mezzo a creature ?difettate?. (c.s.)

È una storia che racconta l?epocale passaggio alla lingua dei segni, considerata tra le prime dieci grandi scoperte della storia moderna, un bene immateriale dell?umanità, una rivoluzione linguistica che ha permesso di aprire un dialogo tra chi parla e chi non parla. La lingua dei segni permetterà finalmente ad Helen di raccontare la sua storia, di apprendere, di esprimere sentimenti e necessità, di crescere e di farsi rispettare. Grazie ad un adattamento che va all?essenza, Anna dei miracoli racconta tanto di noi, dei nostri limiti e del coraggio che ci vuole a superarli. (Emanuela Giordano)

Per info e prenotazioni: 0521 230242

Luogo: Teatro Due
Prosegui la lettura di: ANNA DEI MIRACOLI

I BISLACCHI- Omaggio a Fellini

Data dell'evento: 14.12.2019 alle ore 21:00

Teatro di Fontanellato, ore 21

Coreografia, regia, luci e costumi Monica Casadei
Coproduzione Festival VignaleDanza

"Personaggi stralunati sospesi tra poesia e fantasia in un mondo surreale.
Notti felliniane in bilico tra Circo e Dolce Vita.
In un?atmosfera ricca di poesia e sentimento, ma anche di energia e vigore, la danza e il teatro si intrecciano per ricreare il meraviglioso mondo di Fellini" (c.s.)

Per info e prenotazioni: 327 4089399

Luogo: Teatro di Fontanellato
Prosegui la lettura di: I BISLACCHI- Omaggio a Fellini

MANICOMIC

Data dell'evento: 14.12.2019 alle ore 21:15

Arena del Sole di Roccabianca, ore 21.15

di Raffaello Tullo

Regia di Gioele Dix

con Raffaello Tullo, voce e percussioni

Renato Ciardo, batteria

Nicolò Pantaleo, sax

Vittorio Bruno, contrabbasso

Francesco Pagliarulo, pianoforte

produzione A.GI.DI

 

"Quando l?esperienza e la sensibilità di un grande del teatro come Gioele Dix incontra l?esuberanza traboccante dei cinque artisti più effervescenti della scena italiana, la miscela non può che essere esplosiva! E quindi ecco la Rimbamband in scena sabato 14 dicembre alle ore 21.15 al teatro Arena del Sole di Roccabianca con il nuovo spettacolo ?Manicomic?. Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Nicolò Pantaleo, Francesco Pagliarulo e Vittorio Bruno hanno creato un originalissimo linguaggio artistico nel quale la maschera e la comicità vanno a braccetto con la giocoleria, la clownerie, il mimo e la straordinaria capacità musicale di ogni strumentista. Portano in scena una comicità pulita, mai banale, mai volgare, nella quale è evidente il riferimento alla grande stagione del cinema muto e ai suoi maestri. Sono una band, suonano e sono più o meno consapevoli di essere tutti affetti da numerose patologie mentali: ansie da prestazione, disturbo della personalità multipla, sindromi ossessivo-compulsive" (c.s.)

Per info e prenotazioni: 339 5612798

Luogo: Arena del Sole di Roccabianca
Prosegui la lettura di: MANICOMIC

PANE, AMORE E FANTASIA

Data dell'evento: 15.12.2019 alle ore 15:30

Teatro del Cerchio, ore 15.30 e ore 17.00

Alle 15.30 ?Babbo Natale si è ammalato?

di e con Mario Mascitelli

Natale si avvicina e tutti i bambini hanno mandato la loro letterina a Babbo Natale per ricevere un regalo in cambio di promesse e di propositi. Tutto è pronto, le letterine sono state lette e giacciono ammucchiate sul tavolo mentre i regali sono pronti per essere caricati e Babbo Natale?già, dov?è Babbo Natale? Eeeeetciù! Si sente tuonare forte e?oh, no! Babbo Natale si è ammalato e adesso? Chi consegnerà tutti i regali? Non si possono deludere tutti i bambini che andranno a coricarsi convinti di trovare, il mattino dopo, il loro regalo sotto l?albero di Natale. Ma per fortuna c?è Boris, il pesce rosso di Babbo Natale che lo aiuterà a trovare la soluzione e a portare a termine la sua missione.

 

ore 16.30 merenda offerta dal teatro a chi assisterà ad entrambi gli spettacoli

 

Alle ore 17.00 ?Babbo Natale e la Befana?

con Mario Mascitelli, Gabriella Carrozza e Chiara Casoli

Regia Mario Mascitelli

Produzione TDC

"Una versione insolita di due personaggi amatissimi da grandi e piccini. Una storia fuori dalle righe per riflettere su cosa voglia dire, oggi, poter essere delle celebrità e su come possa essere difficile accettarsi per ciò che si è. Con l'ironia di sempre, lo spettacolo vuole essere un invito a riscoprire la parte buona e autentica di sé: quella che, per ottenere qualcosa, chiede con educazione e gentilezza, senza ricorrere all'inganno né alla prepotenza. Un modo per ricordare che, malgrado le apparenze, un mondo fatto di valori veri è ancora possibile." (c.s.)

Per info e prenotazioni: 351 5337070

Luogo: Teatro del Cerchio
Prosegui la lettura di: PANE, AMORE E FANTASIA

ROSSO CAPPUCCETTO

Data dell'evento: 15.12.2019 alle ore 16:30

Teatro al Parco, ore 16:30

regia Mirto Baliani, Emanuela Dall?aglio
con Emanuela Dall?aglio
e la partecipazione di Veronica Pastorino
costume e oggetti di scena Emanuela Dall?aglio

Produzione Teatro delle Briciole

(dai 4 anni)

La Biblioteca di Alice è presente con una vetrina tematica di libri.

"Come la narrazione orale suggerisce, un?unica figura riunisce l?intera architettura dello spettacolo, fondendo scenografia, costumi, oggetti e animazione in un unico manufatto, che genera così unitariamente personaggi, azioni, oggetti e colpi di scena: quasi un pop-up dalle sembianze umane, una favola vivente che si indossa come un abito e viene agito dall?interno. Un dramma ?portatile?, portabile. Ambiente e personaggi trovano solidità e compattezza nella particolare matrice che li origina, se il bosco, l?emblema di tutte le nostre paure e insicurezze, e la casa della nonna, atteso rifugio che nasconde il più grande dei pericoli, sono, nella loro concretezza visiva, parte del manufatto umano, familiare e perturbante. La fiaba come nasce nella sua prima versione scritta da Perrault, dove si narra delle vicende di una bambina che si avventura nel bosco e dell?incontro con il lupo che cambierà il suo destino, nasce tutta da un unico congegno che è di volta in volta scena e sipario, paesaggio e baracca: lì si consuma la tragedia e lì la storia e il vestito si esauriscono. Il lieto fine, quello che i bambini attendono, quello che tutti vogliono, quello che i fratelli Grimm hanno aggiunto, arriva da lontano, come un cacciatore o un innamorato, come un elemento esterno casuale, dove la casualità si fa necessità rituale" (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 992044

Luogo: Teatro al Parco
Prosegui la lettura di: ROSSO CAPPUCCETTO

UN CANTO DI NATALE

Data dell'evento: dal 21.12.2019 al 22.12.2019 alle ore 18:00

Teatro Due, ore 18 (replica domenica 22 dicembre ore 16)

di Charles Dickens

Reading con
Gigi Dall?Aglio

"Una delle più affascinanti e famose storie sul Natale si deve proprio alla penna di Dickens, ovvero il romanzo breve Un Canto di Natale (A Christmas Carol)composto nel 1843, primo e più importante della serie dei cosiddetti Libri di Natale, di cui fanno parte anche Le campaneIl grillo del focolareLa battaglia della vita e Il patto col fantasma. La storia del vecchio e arido usuraio Scrooge, visitato nella notte della vigilia da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), che lo porteranno al cambiamento, è un canto fantastico che racchiude un?aspra critica alla società del tempo e molte verità profonde, narrate con spirito picaresco e una cupa nota gotica" (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 230242

Luogo: Teatro Due
Prosegui la lettura di: UN CANTO DI NATALE