Il sipario apre su...

Natura Dèi Teatri, al via la XXVI edizione del festival di Lenz

(Dal comunicato stampa)

"La ventiseiesima edizione di Natura Dèi Teatri, il Festival di Lenz che dal 1996 continua a intessere relazioni tra realtà artistiche del contemporaneo nazionali ed internazionali, torna – da ottobre a dicembre - con un impianto concettuale profondamente plasmato dalle dorsali filosofico-politiche del progetto triennale 2022_2024 GEOSOFIE E BESTIARI NEL TEATRO DI LENZ. Nello specifico, il Festival si propone di esplorare, tramite i linguaggi artistici trans-genere del contemporaneo e le loro ibridazioni fisico-digitale, la possibilità di disegnare nuove mappe della conoscenza e di immaginare nuove forme di relazione multispecie, orientata alla convivenza delle differenze, guidata da un femminile inteso come tensione a un vivere sensibile, post-antropocentrico, in ascolto e in dialogo con l’umano e il non umano, per la decolonizzazione della cultura occidentale.

Dopo il progressivo chiudersi degli spazi fisici, relazionali e mentali subiti durante i mesi pandemici, il festival ND’T 22 è attraversato da un intento opposto: l’apertura. Apertura come volontà di reidratare il patrimonio paesaggistico, attraverso creazioni site-specific in complessi monumentali, collezioni museali e naturali: emblematico l’evento-preview del 28 settembre UMANO, DISUMANO, POSTUMANO, produzione Lenz Fondazione, di e con Monica Barone, performer e danzatrice, realizzato al Museo di Storia Naturale dell’Università di Parma ed emblematica la scelta di allestire le due nuove creazioni Lenz per ND’T 22 presso la Galleria San Ludovico, chiesa sconsacrata e spazio del Comune di Parma dedicato all’arte contemporanea. Apertura come drammaturgia diffusa verso le nuove frontiere dell’immersione, dell’ipermedialità, della narratività non lineare, attraverso, ad esempio, gli appuntamenti del progetto BESTIARIO / Femminile Animale realizzati in parallelo tra il fisico e il digitale. Apertura al grande campo dell’alterazione sensibile, nel segno della fedeltà alla propria identità, costituitasi nel tempo come fusione artistica con l'essere sociale in condizione di fragilità, sofferenza e marginalità e, nello stesso tempo, orientata a incorporare nei propri processi progettuali e comunicativi la crescente accessibilità consentita dalle innovazioni tecnologiche, come dimostrato dall’installazione nelle sale di Lenz di un sistema di amplificazione ad induzione magnetica per favorire la fruizione alle persone ipoudenti. Apertura come spirito di scambio intellettuale ed esperienziale, che si concretizza in collaborazioni su più livelli con realtà culturali attive sul territorio, quali ParmaFrontiere, Associazione Micro Macro | Insolito Festival e Associazione Segnali di Vita | Il Rumore del Lutto.

Nel dettaglio, il programma di ottobre del Festival vede in scena la quarta azione del progetto triennale 22_24 BESTIARIO | Femminile Animale, a cura di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, il progetto di Lenz che invita dodici artiste e collettivi associati a co-produrre percorsi che indaghino i temi dei ruoli di genere, antispecismo, ecofemminismo, superamento dei dualismi. Ibridando filosofia, mitologia, scienze e arti, con riferimento all’ambito del corpus teorico della filosofa americana Donna Haraway, il progetto crea PARENTELE intese come riconoscimento di affinità e differenze e possibilità di coesistenza, che si articolano in residenze e produzioni nazionali ed internazionali, laboratori e seminari transdisciplinari, presentazione spettacoli.  Dopo la danzatrice e coreografa Annamaria Ajmone con IL LINGUAGGIO DELLA NOTTE a maggio, dopo la musicista transfemminista queer Stefania ?Alos Pedretti con il ritual EMBRACE THE DARKNESS a luglio, dopo la performer e danzatrice Monica Barone con UMANO, DISUMANO, POSTUMANO a settembre, ottobre vede un doppio appuntamento con Jan Voxel Digital Art, collettivo di arte politica multidisciplinare composto dall’artista digitale e performer Cinzia Pietribiasi, dal fisico Lorenzo Berardinelli e dalla danzatrice e scenografa Lidia Zanelli: il 14 e il 15 ottobre il concerto THE CRITTERS SOUND e dal 26 al 28 ottobre la performance THE CRITTERS SYMPOSIUM, entrambi a Lenz Teatro. Il progetto, in collaborazione con ParmaJazz Frontiere, è in continuità con la precedente opera di Jan Voxel THE CRITTERS ROOM, amorevole pratica in progress di archiviazione fisica e digitale del particolato atmosferico, costituita da oltre 400 vetrini da microscopio che documentano nel tempo l’aria che respiriamo, fotografati con un banco ottico studiato apposta per lo smartphone. Che suono ha la voce delle polveri sottili e dell’incessante dialogo tra gli abitanti fossili dell’aria, giunti dalle ere passate ad infestare il nostro già drammatico Antropocene?

Il 20 ottobre Lenz Teatro ospita Insolito Festival con W PROVE DI RESISTENZA di Beatrice Baruffini, un lavoro per rievocare la ‘prova di resistenza’ degli abitanti dei quartieri popolari dell’Oltretorrente e del Naviglio di Parma che, nel 1922, resistettero all’aggressione dei fascisti, capitanati da Italo Balbo. Una serata in continuità con quella del 10 di ottobre, in cui a Lenz Teatro, nel programma di Insolito Festival, è andato in scena HAMLET SOLO, creazione di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto interpretata da Barbara Voghera, sintesi scenica dell’attraversamento lenziano dell’Amleto di Shakespeare, già allestito in creazioni site-specific realizzate in diversi spazi monumentali del parmense, tra cui la Rocca dei Rossi di San Secondo, la Reggia di Colorno, il Complesso monumentale della Pilotta e il  Teatro Farnese. Il 12 ottobre, inoltre, HAMLET SOLO è stato ospitato dal Teatro dei Venti di Modena, nell’ambito del cartellone della rete I Teatri della Salute.  

Dal 2 al 5 novembre alla Galleria San Ludovico di Parma, Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, , in collaborazione con l'Associazione Segnali di Vita_ Il Rumore del Lutto, cureranno la nuova creazione installativa, performativa, musicale e visuale GRIGIO PIOMBO per Pier Paolo Pasolini, con live electronics di Andrea Azzali e interprete Valentina Barbarini, creazione progettata per una duplice possibilità di fruizione: performance (dal 2 al 5 novembre alle 20:30) e installazione video (dal 2 al 4 novembre dalle 17:30 alle 19:30).Dispositivo concettuale fondante dell’opera sono le visioni di Pier Paolo Pasolini, uno dei massimi intellettuali italiani del Novecento, poeta, scrittore, regista, drammaturgo, giudice radicale e critico delle abitudini borghesi e della società dei consumi, nel centenario della sua nascita. GRIGIO PIOMBO è una riedizione installativa, musicale, visuale e performativa di AENEIS ed AENEIS IN ITALIA di Lenz, ciclo di dodici paragrafi performativi e visuali ispirati al poema di Virgilio, composti tra il 2011 e il 2012, che sarà aperta in streaming online sulla home page di lenzfondazione.it negli stessi giorni della live performance. Sabato 5 novembre, dalle 16 alle 19, il seminario PIER PAOLO PASOLINI_INFLUENZE E TENTACOLI vedrà in dialogo con il pubblico studiose e studiosi dell’opera plurale di Pasolini: il direttore artistico di Teatri di Vita Bologna Stefano Casi per il teatro, il poeta e scrittore Andrea Gibellini per la poesia, la ricercatrice in comparatistica e scienze religiose Cristina Frescura per la dimensione teologica e la docente universitaria Sara Martin per il cinema.

Infine, dal 25 novembre al 3 dicembre 2022 alla galleria San Ludovico Lenz presenterà NUMERI, nuova creazione di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, con musiche originali di Andrea Azzali, interpretata da Marcello Sambatiraffinato poeta e autore teatrale, tra gli attori più affermati e affascinanti della scena teatrale contemporanea. Idealmente riferito al Libro dei Numeri come quarto libro dell’Antico Testamento, NUMERI è una riflessione/azione sull’essere umano al tempo della sua massima crisi e delle sue minime prospettive di sopravvivenza, al termine di un progressivo deteriorarsi del suo spazio vitale, nell’era geologica attuale, in cui l’omeostasi dell’ecosistema è stata compromessa. NUMERI è la prosecuzione del progetto di ricerca pluriennale dedicato alle SACRE SCRITTURE, iniziato nel 2021 con LA CREAZIONE, progetto vincitore del bando Vivere all’italiana sul palcoscenico promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, opera che sarà aperta in streaming online sulla home page di lenzfondazione.it negli stessi giorni della live performance"

 

PROGRAMMA

14/10 20:30 | 15/10 ore 17

JAN VOXEL con Luca Perciballi
THE CRITTERS SOUND - concerto
Lenz Bestiario | Femminile Animale | Parentela 4

In collaborazione con Parma Jazz Frontiere

Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma
Info e prenotazioni: 0521 238158 | 0521 1473786 | info@parmafrontiere.it

20/10 ore 21
BEATRICE BARUFFINI

W PROVE DI RESISTENZA – teatro

Insolito Festival

Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma
Info e prenotazioni:insolitofestival@gmail.com

26 - 27 - 28/10 ore 20:30

JAN VOXEL

THE CRITTERS SYMPOSIUM - performance
Lenz Bestiario | Femminile Animale | Parentela 4

In collaborazione con Parma Jazz Frontiere

Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma
Info e prenotazioni: 0521 270141 | WhatsApp 335 6096220 | info@lenzfondazione.it

Dal 2 al 4/11 dalle ore 17:30 alle ore 19:30

MARIA FEDERICA MAESTRI, FRANCESCO PITITTO

GRIGIO PIOMBO – videoinstallazione

Lenz per Pier Paolo Pasolini

Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2, Parma

Info e prenotazioni: 0521 270141 | WhatsApp 335 6096220 | info@lenzfondazione.it

 

dal 2 al 5/11 ore 20:30
MARIA FEDERICA MAESTRI, FRANCESCO PITITTO

GRIGIO PIOMBO performance + live electronics

Lenz per Pier Paolo Pasolini

Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2, Parma

Info e prenotazioni[prenotazione obbligatoria]:
0521 270141 | WhatsApp 335 6096220 | info@lenzfondazione.it

Dal 2 al 5/11
MARIA FEDERICA MAESTRI, FRANCESCO PITITTO
AENEIS IN ITALIA – streaming online

Link in homepage: www.lenzfondazione.it

 

5/11 – dalle ore 16 alle ore 19
INFLUENZE E TENTACOLI– seminario

Lenz per Pier Paolo Pasolini
con la partecipazione di: Stefano Casi [teatro], Sara Martin [cinema], Andrea Gibellini [poesia], Cristina Frescura [teologia].

Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2, Parma

Info e prenotazioni:0521 270141 | WhatsApp 335 6096220 | info@lenzfondazione.it

25/11 ore 20:30

26/11 ore 17 >> a seguire Lenz Room [dialogo con l’ensemble artistico Lenz]
dal 29/11 al 2/12 ore 20:30
3/12 ore 17

MARIA FEDERICA MAESTRI, FRANCESCO PITITTO

NUMERISacre Scritture opera performativa

Interprete Marcello Sambati

Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2, Parma
Info e prenotazioni [prenotazione obbligatoria]:
0521 270141 | WhatsApp 335 6096220 | info@lenzfondazione.it

Dal 25/11 al 3/12
MARIA FEDERICA MAESTRI, FRANCESCO PITITTO

LA CREAZIONE - streaming online

Link in homepage: www.lenzfondazione.it

Natura Dèi Teatri, al via la XXVI edizione del festival di Lenz

(Dal comunicato stampa) "La ventiseiesima edizione di Natura Dèi Teatri, il Festival di Lenz che dal 1996 continua a intessere relazioni tra realtà artistiche del contemporaneo n...

DAL 15 OTTOBRE LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO DELLE BRICIOLE/SOLARES

La stagione 2022_23 del Teatro delle Briciole/Solares Fondazione delle Arti è pronta ad alzare il sipario su un fitto calendario di appuntamenti, tra creazioni di teatro contempor...

TEATRO DI RAGAZZOLA: al via la nuova stagione teatrale

(Dal comunicato stampa) "Un Mondo Nuovo. A questo è dedicata la nuova stagione teatrale 2022/23 che il Teatro di Ragazzola e l’Arena del Sole di Roccabianca presentano al pubbli...

Torna indietro