Il sipario si apre su...

INSOLITO FESTIVAL -4° EDIZIONE

(pubblicata su Gazzetta di Parma del 14 giugno) 

“Insolito Festival è cresciuto. Di edizione in edizione, e quella di quest’anno è già la quarta, si è arricchito di nuove proposte, tra spettacoli, incontri ed esplorazioni urbane, rivolte ad adulti e bambini, sempre più articolate. L’opportunità di restituire alla comunità spazi e aree della città, attraverso le diverse forme artistiche, è ancora più stimolante e curiosa.” Si è aperta sulle partecipate parole di Flora Raffa, Direttrice Settore Cultura del Comune di Parma, la conferenza stampa di presentazione della rassegna estiva “Insolito Festival”, promossa dall’Associazione Micro Macro Festival con il Teatro delle Briciole e sostenuta, oltre che dal Comune, da Fondazione Monteparma e dalla Regione Emilia Romagna. Dal 26 giugno al 1 agosto, coinvolgendo parte del Giardino Ducale, l’Arena estiva adiacente il Teatro delle Briciole e alcuni luoghi simbolo dell’Oltretorrente, il festival regalerà ai parmigiani la possibilità di compiere attraversamenti “insoliti” e sorprendenti dell’area urbana, sia questa conosciuta e abitualmente frequentata, sia essa desueta e, in tale occasione, opportunamente riscoperta. L’identità del progetto, che ha sempre riscosso grande successo su un pubblico eterogeneo, va appunto rintracciata in questa necessità di riappropriarsi dei propri luoghi, in un approccio che non sia quello del vivere quotidiano ma consegnato alla meraviglia e allo stupore di soluzioni creative straordinarie che ne rivelino l’intrinseca e poetica bellezza ed esaltino il senso dell’incontro, del dialogo, dell’interazione. Ovviamente, con uno sforzo in termini di ideazione e programmazione non indifferente, come ha sottolineato Roberto Delsignore, riconfermato alla presidenza della Fondazione Monteparma: “Siamo onorati di contribuire alla realizzazione di questo originale progetto che si è andato consolidando sul territorio e che invita a vivere la città e a parteciparne in modo nuovo, attraverso le arti sceniche e musicali”. Ad illustrare il variegato calendario di appuntamenti sono intervenute le direttrici artistiche del festival, Alessandra Belledi e Flavia Armenzoni.“Indagare e lavorare sul tema dell’insolito è fonte inesauribile di idee e spunti interessanti. Vogliamo portare avanti con determinazione, secondo un principio di libertà espressiva e creativa, la visione di un teatro che riflette sulla città in cui opera. Esploreremo diversi linguaggi, tecniche, stili e forme, dalla musica nelle sue molteplici declinazioni, alla danza, dal circo contemporaneo al teatro di figura, fino a veri percorsi itineranti. Ne indagheremo i nessi, le convergenze ma sempre rompendo le consuete aspettative del pubblico, scardinando i meccanismi teatrali tradizionali. Caratteristica del festival è il suo essere eclettico e stupefacente” ha ribadito Belledi. Alle sue parole ha fatto eco Armenzoni, rimarcando la centralità, in questa edizione, dell’elemento musicale e danzato e ricordando uno speciale evento inserito in cartellone, la riapertura del “Moop”, il Museo degli Oggetti Ordinari di Parma, all’interno di una sede suggestiva e fortemente simbolica per la storia cittadina come l’Ospedale Vecchio: “E’ un museo effimero ma, al contempo, permanente nel suo essere moderno e urbano. E’costruito e condiviso dai cittadini con il dono o il prestito di un oggetto comune, ed e’ inimmaginabile l’effetto positivo che tale gesto produce sul singolo: condensa la relazione affettiva e personale con il proprio tempo e la collettività. La Sala Baliatico potrebbe divenire un crocevia di memoria, uno spazio dove respirare l’essenza della città”. Gli spettacoli sono ad ingresso libero, eccetto quelli all’Arena estiva. http://www.insolitofestival.org/programma

INSOLITO FESTIVAL -4° EDIZIONE

(pubblicata su Gazzetta di Parma del 14 giugno)  “Insolito Festival è cresciuto. Di edizione in edizione, e quella di quest’anno è già la quarta, si è arricchito di nu...

ARENA SHAKESPEARE- Conferenza stampa

Da tempo si lavorava, progettualmente e fattivamente, all’apertura dell’arena estiva di Teatro Due, decimo luogo di rappresentazione della Fondazione di Viale Basetti che da se...

MAY DAYS - rassegna di danza contemporanea d'autore

May Days nasce da una convergenza di sguardi di due teatri di Parma. Europa Teatri e il Teatro delle Briciole, che appartengono entrambi alla <Rete Regionale Anticorpi - Azioni ...

Torna indietro

Aggiungi un commento