CABARET DES ARTISTES - MIA MAMMA E' UNA MARCHESA

di e con Ippolita Baldini

collaborazione alla drammaturgia Emanuele Aldrovandi...
collaborazione alla regia Roberto Rustioni
 

"Il Cabaret apre le porte anche a una nuova ospite, una attrice e comica italiana che, dal teatro a Colorado Cafè, ha dato voce alle scelte controcorrente dei trentenni: Ippolita Baldini. Motivo che genera l’incontenibile comicità di questo monologo, scritto dalla stessa Baldini con la collaborazione di Emanuele Aldrovandi e con la collaborazione alla regia di Roberto Rustioni, è il tentativo della protagonista di sfuggire alle regole ferree imposte dalle proprie origini aristocratiche. Roberta è legata alle abitudini della famiglia ma vorrebbe liberarsene, ama il proprio lavoro ma non le basta, vorrebbe andare via ma quando è via non si sente a casa, si innamora ma non è veramente innamorata, è in bilico fra chi è e chi vorrebbe essere, ma non sa di preciso né una cosa né l’altra. Il monologo – in cui la voce narrante della protagonista è sempre accompagnata dai commenti della madre, che svolge quasi un ruolo da spalla comica – racconta un pezzo della vita di Roberta: una fuga a New York, un amore che forse non è vero amore e tanta voglia di capire qual è il proprio posto nel mondo. Una storia privata che diventa strumento di una riflessione più ampia sul desiderio di realizzazione personale, una riflessione che riguarda tutti, perché l’insicurezza non fa distinzioni sociali. Questo spettacolo si suddivide in nove capitoli, nove avventure della protagonista, Roberta, nove episodi della sua vita. Sullo stile del vecchio varietà all’italiana, Ippolita Baldini percorre la storia del suo personaggio tra esilaranti sketch comici, canzoni e balletti. Ciascun capitolo ha il suo costume e le sue immagini, tutto concorre ad immergere lo spettatore nell’ambiente che viene raccontato dalla protagonista, in una atmosfera ogni volta nuova. Diplomata all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico, Ippolita Baldini dal 2009 lavora come attrice per progetti teatrali, cinematografici e pubblicitari, ha collaborato con Fondazione Teatro Due nella produzione Le donne in Parlamento con la regia di Nicoletta Robello. Il grande pubblico l’ha conosciuta nel ruolo della Dodi nel film di Luca Miniero, “Benvenuti al Nord”. Per Pedro Almodovar, ha realizzato un cortometraggio su Mina Mazzini. Dal 2012 ha aperto in Italia una sua attività di teatro nelle case che ha portato anche a New York.." (c.s.)

Per info e prenotazioni: 0521 230242

Torna indietro

Aggiungi un commento