Opportunità dal web

CHIAMATA ARTISTI PER IL PROGETTO CANTIERI - CREAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE

 
Nell'ambito di Trasparenze Festival 
 
 
 
Scadenza invio proposte 20 febbraio 2019
 
 
 
Per la settima edizione di Trasparenze Festival - che si svolgerà a Modena dal 2 al 5 maggio 2019 - la direzione artistica e la Konsulta rinnovano l'interesse per l'indagine sui linguaggi della scena contemporanea aprendo una Chiamata agli artisti per il Progetto Cantieri.
 
In questa edizione il progetto si apre alla collaborazione con il Laboratorio Aperto Ex Centrale AEM Modena identificando come linea guida il rapporto tra creazione artistica e nuove tecnologie.
 
COSA SI CERCA: La Chiamata è rivolta a compagnie ed artisti che lavorino già o intendano lavorare sull'utilizzo delle nuove tecnologie nella creazione delle loro opere. Compagnie di teatro e danza, performer, artisti visivi, fotografi etc. 
Non si cercano spettacoli, performance o altri prodotti, ma artisti disponibili a mostrare il proprio metodo di lavoro e affrontate una riflessione sui linguaggi utilizzati.
 
COSA SI OFFRE: I Cantieri offrono ad artisti e compagnie uno spazio di residenza nel quale porre l'attenzione sul processo creativo piuttosto che sul raggiungimento di un prodotto artistico. 
Agli artisti selezionati sarà affidato un tema da sviluppare nel corso di quattro giorni di residenza in uno spazio che sarà a loro disposizione, con una dotazione tecnica concordata.
La residenza si concluderà con una restituzione del lavoro svolto al pubblico di Trasparenze, nella serata di domenica 5 maggio, all’interno dello stesso spazio.
 
Termini di partecipazione:
 
Per partecipare occorre inviare entro e non oltre il 20/02/2019 all’indirizzo comunicazione@trasparenzefestival.it tramite WeTransfer i seguenti materiali:
 
COSA È RICHIESTO:
 
Per questo si richiede agli artisti e alle compagnie che si vogliono candidare:
 
- una biografia
 
- un video di uno spettacolo di repertorio o portfolio dell'artista (qualora non ci fosse, anche un video di una prova aperta o di un'improvvisazione)
 
- un video, di massimo 5 minuti, dove il/la regista e/o gli/le attori/attrici e altri possibili collaboratori (musicisti, scenografi, disegnatori, ecc.) raccontino come funziona il proprio processo creativo.
 
Alcuni spunti dalla Konsulta: Ecco alcune domande a cui potete provare a rispondere nel video: quando decidete di iniziare una nuova creazione, da cosa partite? Partite da un'improvvisazione? Da un testo? Dal corpo? Usate strumenti particolari, musicali o tecnologici? Come decidete il tema da trattare nel vostro lavoro? La vostra è una ricerca collettiva?”
 
 
 
Cosa cerca la Konsulta:
 
“Considerando il ruolo che la Konsulta avrà all’interno dello svolgimento del Progetto, cerchiamo in primis artisti che si vogliano mettere in gioco, accogliendo una presenza che non vuole essere un disturbo, ma uno stimolo per tutti, artisti e spettatori. 
 
Intendiamo selezionare artisti con stili e percorsi differenti, per poter toccare con mano approcci diversi alla creazione artistica. Abbiamo voglia di scoprire.”
 
Il messaggio dovrà recare la dicitura: “Proposta Cantieri #Trasparenze7”
 
La selezione:
 
La selezione sarà curata dalla Konsulta, affiancata Direzione artistica di Stefano Tè, dallo Staff di Trasparenze e da un referente del Laboratorio Aperto Ex Centrale AEM.
 
L'esito sarà comunicato entro il 20 marzo 2019
 
 
 
TRASPARENZE FESTIVAL
 
 
Il progetto è ideato al Teatro dei Venti con lo scopo di mettere in relazione i linguaggi della scena artistica indipendente con i contesti sociali e gli spazi urbani. Contaminazione di luoghi e di pubblico, elaborazione di nuovi processi creativi e nuove forme di interazione stanno alla base di un progetto di ampio respiro che guarda al contemporaneo senza perdere di vista il popolare.
 
Trasparenze non è solo un’occasione di incontro tra artisti, operatori e un pubblico eterogeneo, ma vuole essere uno spazio per valorizzare modelli e processi creativi, al fine di stimolare una movimentazione dell’arte in un momento storico pervaso dallo scoraggiamento. 
 
Fulcro del progetto è la formazione di un pubblico consapevole, a partire dai giovani, ovvero gli spettatori di domani. Per questo è nata la Konsulta, gruppo di ragazzi dai 16 ai 30 anni, che negli anni si è affiancato alla Direzione Artistica nella scelta degli spettacoli da ospitare e nell’ideazione artistica.
 
Il Festival è nato nel 2012 dalla collaborazione tra Teatro dei Venti di Modena e Officinae Efesti di Napoli. Dal 2015 una parte della programmazione ha luogo nel Carcere di Modena, con la realizzazione di laboratori e spettacoli per detenuti e pubblico esterno; nel 2018 è entrato anche nel Carcere di Castelfranco Emilia. Dal 2 al 5 maggio si svolgerà la settimana edizione.
 
 
 
KONSULTA
 
La Konsulta è il gruppo di spettatori attivi under 30, che dalla prima edizione di Trasparanze affianca la Direzione Artistica nella selezione degli spettacoli e nella definizione dell’idea artistica del Festival. In ogni edizione ha seguito percorsi di formazione, momenti di confronto con critici, docenti e artisti. Negli anni è diventato un vero e proprio ponte tra compagnie, operatori e pubblico.
Dal 2018 la Konsulta ha una sede, il Konsulta Corner Permanente, assegnato dal Comune di Modena con il bando “Carteria 104-26” rivolto a giovani artisti e operatori in campo culturale under 35.
Il gruppo è aperto a nuovi ingressi e a nuovi stimoli, per info e adesioni: konsulta.trasparenze@gmail.com  

 

Torna indietro

Aggiungi un commento